ESCLUSIVA MONDRAGONE. Mensa scolastica, la Ep dichiara guerra al Comune. Ricorso al Tar, contestata la titolarità dei membri di commissione

ESCLUSIVA MONDRAGONE. Mensa scolastica, la Ep dichiara guerra al Comune. Ricorso al Tar, contestata la titolarità dei membri di commissione
image_pdfimage_print

MONDRAGONE  (M.I.) – La Ep Spa, una delle due società che ha partecipato al bando di gara per l’assegnazione del servizio di refezione scolastica per gli alunni frequentanti le scuole dell’infanzia e primarie del Comune di Mondragone ha deciso di mettere nero su bianco, quindi dopo le diffide, ha dato mandato all’avvocato Armando Profili di presentare ricorso contro il Comune di Mondragone, contro la centrale di Committenza Asmel Consortile, nonchè contro la GFI Food srl di Castellamare di Stabia, per chiedere al Tar Campania di sospendere e annullare l’affidamento del suddetto servizio
In effetti la Ep Spa contesta una serie di determinazioni prodotte dal Comune di Mondragone, i verbali di gara riguardanti un appalto contraddistinto da un ribasso offerto pari a 316.575 euro.
Dalla lettura degli atti del ricorso che dovrà essere valutato dai giudici amministrativi della Campania è emerso anche che la Stazione Appaltante avrebbe lo scorso mese di ottobre rigettato le istanze di diffida presentate da Ep che denunciava “una manifesta incoerenza tra le professionalità della commissione di gara rispetto all’oggetto dell’appalto” e chiedeva anche la “rivalutazione dei punteggi delle offerte tecniche”
Il Comune di Mondragone di fronte alle istanze della EP avrebbe offerto le copie dei curriculum dei componenti della commissione di gara e la Stazione appaltante, poi avrebbe ritenuto insussistenti le motivazioni per l’annullamento di tutta la procedura di gara.
A questo punto la ditta concorrente ha deciso di presentare ricorso al Tar contestando l’attribuzione del titolo di esperti ai tre membri nominati per la commissione di gara . Il tutto – a detta dei ricorrenti – confermato dal parere pro veritate del professore Adriano Santoro ordinario della Federico Secondo sezione di ispezione alimenti del dipartimento di Medicina Veterinaria e produzioni animali.
Secondo quanto emerge dal ricorso e a detta dei ricorrenti per essere considerato esperto nella materia mensa occorrerebbe la formazione specialistica in materia igienico sanitaria e in quella nutrizionale con titoli universitari o post universitari. Su questo punto la Ep contesta la titolarità dei componenti della Commissione di gara del Comune di Mondragone.
Un altro aspetto di questa vicenda che viene sollevato dalla Ep è incentrato sulla valutazione delle offerte, soprattutto per quanto concerne il fatto dell’assegnazione dei punteggi che si intreccia sulla paventata illegittimità pertinente le valutazioni esplicitare in merito alla fornitura di prodotti a Km 0.
Seguiremo a questo punto ulteriori risvolti in questa vicenda.

 

Related posts