DRAMMA NEL CASERTANO. Uccise il fratello a coltellate, trovato morto 31enne

DRAMMA NEL CASERTANO. Uccise il fratello a coltellate, trovato morto 31enne


MACERATA CAMPANIA/SANTA MARIA CAPUA VETERE – Si è consumata una tragedia nella notte. All’interno del Rems (Residenza per l’esecuzione di misure di sicurezza) di Marzanello, in via Panoramica, Antonio Fabio Sibiano, 31enne di Macerata Campania è stato trovato morto nella sua stanza. Secondo le prime indiscrezioni pare che il ragazzo si è impiccato.
Inutili i soccorsi del personale interno e dei sanitari del 118. Sul posto sono giunti anche i carabinieri ma il corpo senza vita del 31enne è stato trasferito presso il reparto di Medicina Legale dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Sibiano, a dicembre del 2011, uccise il fratello a coltellate.

IL PRECEDENTRE, NEL 2011
Tutto cominciò con un litigio familiare che sfociò in tragedia. Aveva appena 23 anni quando uccise, con un coltello da cucina, il fratello maggiore, 27 anni, accorso in soccorso della madre. L’assassino, rincasato tardi, ebbe una discussione con la donna. La reazione dell’omicida, che prima della furia aveva distrutto anche alcune tende, preoccupò la madre che chiese il soccorso del figlio maggiore. I due fratelli litigarono, fino a quando, il minore afferrò un coltello da cucina e uccise il fratello. Dopo il delitto l’uomo scappò trovando rifugio presso l’abitazione del padre, a Macerata Campania. Ė lì che i carabinieri lo trovarono e arrestarono.


Related posts