AVERSA – Ennesimo dramma della disperazione, quello che si è consumato, questa notte, tra le strade della città normanna. Un senzatetto è stato trovato morto questa mattina ad Aversa a causa di un piccolo fuoco che aveva acceso per ripararsi dal freddo. L’uomo, un 30enne di origine indiana, si era riparato all’interno di un capannone abbandonato della stazione ferroviaria cittadina. Secondo gli agenti del commissariato locale che stanno indagando sull’incidente, il senza fissa dimora sarebbe deceduto per asfissia dopo aver alimentato le fiamme per riscaldarsi. Sul posto e’ stato ritrovato anche il suo passaporto