DRAMMA A MONDRAGONE. Bimba di due anni investita e ridotta in fin di vita. Il pirata fugge ma poi viene arrestato

DRAMMA A MONDRAGONE. Bimba di due anni investita e ridotta in fin di vita. Il pirata fugge ma poi viene arrestato

MONDRAGONE – Nel pomeriggio di ieri, in località Pescopagano, è stata investita da un pirata della strada, una bambina ucraina di soli otto anni, in vacanza in quel centro ed in transito, a piedi con i propri genitori sulla pubblica via.

L’investitore, nonostante il forte impatto, noncurante dell’occorso, ha proseguito la marcia a bordo dell’autovettura in uso, accelerando e dileguandosi per le vie cittadine.

La piccola, ricoverata in gravissime condizioni presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno è stata subito dopo trasferita presso l’ospedale Santobono di Napoli dove è stata sottoposta ad intervento chirurgico e dove permane ricoverata in pericolo di vita.
Le immediate indagini avviate dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale di Mondragone, hanno consentito, dopo poco, di rivenire l’autovettura utilizzata dal fuggitivo, risultata priva di assicurazione e revisione.
L’uomo, ormai alle strette ha deciso di costituirsi presso la Stazione Carabinieri di Casavatore (NA), venendo così identificato in D. N. L., cl. 1972, residente a Napoli Secondigliano. Successivamente lo stesso a seguito di accertamenti sanitari è risultato essere sotto l’effetto di cocaina.

D.N.L. è sottoposto a fermo di P.G., e accompagnato ai domiciliari a disposizione della competente A.G. della Procura della Repubblica di Napoli Nord.

Related posts