RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO IL SEGUENTE COMUNICATO STAMPA.

“Alla luce dell’ultimissimo video-appello di Salvini, è mia intenzione denunciare l’azione diffamatoria di
questi nei confronti del Governo: ancora una volta, infatti, attraverso una serie di informazioni mendaci, il
ministro Salvini non perde occasione per travisare i fatti, confondere gli italiani e denigrare il complesso
lavoro del Governo, che sta vivendo forse uno dei momenti più difficili del nostro Paese.
Gravissimi motivi di salute e non le nuove norme sull’emergenza Coronavirus nelle carceri, non l’ Art. 123
del Decreto Cura Italia, hanno indotto il magistrato di sorveglianza a concedere i domiciliari a Francesco
Bonura, ex capomafia palermitano, condannato a 18 anni e 8 mesi di carcere.
Il magistrato ha accolto l’istanza di parte che, attraverso una serie di consulenze mediche, ha verificato il
gravissimo stato di salute dell’ultrasettantenne: il magistrato, facendo riferimento all’Art.147 Comma 2 del
Codice Penale e all’ Art. 47 ter dell’ordinamento penitenziario, ha deciso un differimento dell’esecuzione
della pena per infermità grave, a causa di un tumore al colon per il quale Bonura è stato sottoposto a un
intervento chirurgico. Sarà poi interesse del Tribunale intervenire in seguito per concordare o revocare il
provvedimento di detenzione domiciliare. Va tenuto presente che al boss restavano da scontare 9 mesi.
Dato il difficile e drammatico periodo storico che l’intero mondo sta vivendo, trovo del tutto fuori luogo e
vergognoso il disonesto appello di Salvini, che non perde mai occasione per gettare gratuitamente nel
panico e nello sconforto gli italiani, incitandoli all’odio”.

Onorevole Antonio del Monaco