Dolci e favori in carcere per Cosentino, la cassazione assolve la moglie

Dolci e favori in carcere per Cosentino, la cassazione assolve la moglie

 

CASAL DI PRINCIPE – La moglie di Nicola Cosentino rimasta coinvolta nell’ambito della vicenda dei favori ottenuti in carcere dal marito è stata assolta dai giudici della Corte di Cassazione che hanno annullato la condanna per corruzione a tre imputati: Maria Esposito, appunto, il fratello Giuseppe Esposito, ex consigliere di Trentola Ducenta e l’agente della polizia penitenziaria di Orta di Atella, Umberto Vitale. Per questi ultimi due nel contempo restano in piedi le altre accuse per le quali è stata rideterminata la condanna subita in secondo grado.

 

Related posts