Maddaloni. Dipendenti Sgm in agitazione per i ritardi nel pagamento degli stipendi, la Filcams Cgil guida la protesta. Gli addetti sono impegnati nel portierato tra comune, cimitero, ufficio del Giudice di pace e biblioteca, la protesta partita stamattina provocherà certamente disagi. E’ proprio il rappresentante sindacale Antonio Grieco, in testa agli undici dipendenti dell’azienda con sede a Napoli, che dopo aver provato inutilmente ad avviare una trattativa con i vertici aziendali, ha scelto di rivolgersi al commissario di Maddaloni, Benedetto Basile. L’agitazione prevedibilmente resterà in piedi fino alla risoluzione della vertenza e l’interessamento delle istituzioni locali potrebbe dare una svolta alla vicenda Sgm.  I dipendenti, che sono senza stipendio da settembre, sono a raccolta in questi momenti proprio davanti alla casa comunale calatina. Così il sindacalista Grieco: “Ho provato a contattare l’azienda per risolvere questo problema che colpisce i dipendenti di Maddaloni, ma non interagiscono con la struttura sindacale. Ora ho preso contatti con il commissario Basile, che però non ci ha ancora ricevuti.”