REGIONALE – “L’ordinanza del sindaco di Parete che autorizza un laboratorio convenzionato ad effettuare test rapidi per superare il problema della carenza di screening, al di là di qualsivoglia giudizio in ordine alla piena legittimità dell’atto, di sicuro apre una riflessione su un tema sentito dalle comunità locali e fin qui troppo sottovalutato. Nel marasma delle ordinanze regionali, quasi mai in linea con i decreti presidenziali, l’atto del sindaco Pellegrino è sicuramente una disposizione che risponde ad un’esigenza di buonsenso, qual è quella di ampliare la platea dei soggetti sottoposti allo screening. Ai ritardi ed ai pochi test fin qui effettuati va posto subito rimedio, anche attraverso il ricorso alla collaborazione dei privati già riconosciuti dal servizio sanitario. Ancora una volta suggeriamo a De Luca di ascoltare i consigli degli esperti del settore. La posizione di Federlab in tal senso è chiara”.
Lo ha dichiarato il consigliere regionale Gianpiero Zinzi