CASERTA – Su 900 tamponi effettuati ai dipendenti dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, 7 sono risultati positivi. Per alcuni sono stati effettuati controlli ripetuti per un totale di 1103 tamponi naso faringei. Mentre sono 900 i test rapidi eseguiti su alcuni dipendenti, e oltre cento al personale dell’impresa di pulizia, vigilanza, manutenzione e mensa.

“Sette i lavoratori risultati positivi e due con gene N positivi asintomatici posti in quarantena precauzionale – fa sapere il medico competente aziendale, Giovanni Rossi – l’indagine epidemiologica ha permesso di evidenziare che dei sette casi positivi tre sono sicuramente riconducibili a contagio avvenuto all’esterno dell’ospedale, in quanto rientravano da viaggi dal Nord Italia.

Pertanto, si puo’ dichiarare l’assenza di focolai infettivi all’interno dell’Aorn di Caserta sia per le ottimali procedure di gestione dei pazienti da parte del personale delle unita’ operative che accolgono gli ammalati di Covid19, sia per la puntuale applicazione della procedura di sorveglianza sanitaria a tutela dei lavoratori”. A breve sara’ sottoposto a tampone anche il personale delle unita’ operative meno a rischio, ripetendo periodicamente la procedura per il personale delle strutture ad alto rischio.