CASERTA – Sette persone positive al Covid19 hanno violato la quarantena obbligatoria e sono state trovate in giro nei giorni di Pasqua e Pasquetta nel Casertano. A fare il punto con l’AGI della situazione dei due giorni di festivita’, il prefetto di Caserta, Raffaele Ruberto. “Durante i controlli su tutto il territorio casertano – spiega – abbiamo trovato 7 persone che nonostante fossero risultate positive e in obbligo di quarantena, erano in giro. Sono stati tutti denunciati”. I sette ora rischiano il processo per epidemia colposa. In tutto il territorio sono stati 400 gli uomini impegnati nei controlli nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Sono state fermate 4800 persone, 552 i sanzionati che andavano in giro senza un motivo di necessita’. Gli esercizi commerciali controllati, invece, sono stati 3700, di cui solo uno trovato aperto e sanzionato. “Al momento – precisa il prefetto – i dati sui contagi nel Casertano sono positivi, anche se non ottimistici. Bisogna continuare a vigilare e a non mollare”.