NAZIONALE – Il prossimo decreto del Governo, che dovrebbe essere presentato ed illustrato agli italiani nelle prossime 48 ore, sicuramente conterrà delle importanti novità. Il documento del Governo centrale, quasi sicuramente affronterà anche il problema delicato e complesso della scuola. Un nodo non semplice da sciogliere, in quanto bisognerà decidere quando riaprire i plessi scolastici e far ripartire le lezioni per svolgere eventualmente gli esami a fine anno.

Ma, quasi sicuramente resterà chiusa la scuola, almeno fino all’inizio di maggio. Questa è l’idea su cui sta lavorando il governo in queste ore. In attesa che venga reso noto il contenuto del prossimo Dpcm, con cui verrà prorogato inevitabilmente i lockdown che sta tenendo l’Italia ferma, il mondo della scuola si prepara a gestire almeno un altro mese a distanza.

Se non di più, non è escluso infatti che questa proroga venga poi ripetuta fino alla fine dell’anno scolastico. Tutto dipenderà dalla curva del contagio. Per ora è sicuro che venerdì, 3 aprile, non sarà l’ultimo giorno di chiusura degli istituti scolastici.

“La data di riapertura delle scuole – ha sottolineato la ministra all’istruzione, Lucia Azzolina – si avrà quando il quadro epidemiologico lo consentirà, garantendo quindi la massima sicurezza a tutti gli studenti”.