MADDALONI – “Bisogna concedere la possibilità a tutti i commercianti, senza distinzione di categoria, di effettuare consegne a domicilio. Chi ha la possibilità si organizzi con portali e-commerce per la vendita on line, ma, in questo particolare momento di crisi, deve essere concesso a tutte le categorie di poter ripartire e l’unico modo è l’autorizzazione alla consegna a domicilio”.

Ad intervenire è Peppe Razzano, già candidato a Sindaco del centrosinistra a Maddaloni. “Chi ha sempre vissuto con l’incasso della giornata, non riesce a sopportare questo periodo di chiusura forzata: ha bisogno di lavorare. Penso agli artigiani, ai venditori ambulanti delle fiere settimanali, ai bar, ai piccoli ristoranti, alle attività di street food, all’abbigliamento: nessuno deve essere escluso. Con le protezioni dovute, salvaguardando clienti, dipendenti, fattorini e commercianti, è necessario rivoluzionare il mondo del lavoro con modifiche sostanziali degli schemi ai quali siamo abituati.

Saremo costretti a convivere con il virus e questo porterà ad un cambio radicale del sistema lavoro, per questo ritengo che non si può più rimandare la pianificazione della riapertura che deve avvenire in maniera diversa rispetto al recente passato. Bisogna, in via eccezionale e straordinaria, per il periodo di emergenza che ci accompagnerà, dare l’opportunità di lavorare, con forme differenti, ma di lavorare”.