MONDRAGONE/CASTEL VOLTURNO – Dopo il mare cristallino a via Caracciolo, a Napoli, una distesa d’acqua modello Bahamas si presenta oggi, in piena emergenza Coronavirus, sul litorale domitio, nel Casertano. Siamo nei pressi del Villaggio Coppola, zona in cui spesso e volentieri sono segnalate situazioni di estremo inquinamento del mare.
Non ultimo l’estate scorsa, quando l’acqua ha assunto un colore giallastro-verde scuro sui lidi di Baia Verde, a Pineta Mare, dove il mare è stato invaso da plastica e rifiuti, provocando anche un odore nauseabondo. Invece, fermatosi tutto a causa della pandemia, adesso anche chi inquina ha dovuto evidentemente darci un taglio e il mare è tornato limpido e pulito, azzurrissimo, come lo era fino agli anni Sessanta, quando questa zona era considerata una sorta di “riviera romagnola” della Campania. Adesso la natura è tornata a fare il suo. Ma finita l’emergenza dovuta al Covid-19 la domanda è d’obbligo: quanto durerà? Riusciremo a imparare la lezione? Staremo a vedere.

IL VIDEO DI INNOCENZO TREVIGLIO

Pubblicato da Innocenzo Treviglio su Martedì 7 aprile 2020