MIGNANO MONTELUNGO – Una storia d’amore tra due fidanzatini ai tempi del Coronavirus che aveva commosso due comunità anzi due Regioni: quella della Campania e del Lazio.
Una storia che era stata raccontata anche dai giornali nazionali, anche per i risvolti avuti nell’ambito dell’emergenza sanitaria.

Lui, studente universitario di Mignano Montelungo, protagonista dell’incontro a Cassino con la fidanzata, risultata poi positiva al Coronavirus e di successivi altri contatti con amici del paese.
Nella giornata di ieri, è arrivata la tanto attesa risposta sul tampone effettuato nei giorni scorsi sul giovane studente di Mignano Montelungo, e nello stesso tempo si allontana l’allarme e la preoccupazione di questa ultima settimana nella comunità dell’Alto Casertano.

A comunicare la notizia, è stato direttamente il sindaco Antonio Verdone attraverso il suo profilo Facebook: “Il risultato che ci è arrivato dall’Asl è quello che tutti noi aspettavano: negativo. Ci ha sollevati da un’ansia che durava da una settimana, con preoccupazione non solo delle famiglie direttamente interessate ma di tutta la cittadinanza. Tranne rari casi di commenti e prese di posizione senza senso sui social, la comunità ha vissuto l’intera vicenda con senso di responsabilità e rispetto verso le persone coinvolte”.

Con l’esito negativo del tampone sul giovane universitario, finisce anche il periodo di isolamento e quarantena, al quale erano state relegate ben otto famiglie per un totale di trenta persone.
“Anche questa è una bella notizia – continua il sindaco Verdone – e che rasserena il clima del paese perché sono venute meno le motivazioni alla base del provvedimento. Una scelta saggia, doverosa, da parte delle autorità competenti”.

Adesso, sono rimasti in quarantena soltanto il giovane studente universitario e la sua famiglia. Ma, tra cinque giorni come da prassi, gli operatori dell’Asl provvederanno ad effettuare un secondo tampone sul ragazzo, ed in caso di risultato negativo terminerà questa triste e dolce vicenda che ha visto protagonista il piccolo centro dell’Alto Casertano a confine con il Basso Lazio.