SANTA MARIA CAPUA VETERE – Con l’esplosione del Coronavirus, le carceri rischiano di trasformarsi in una polveriera e in un focolaio pericolosissimo ai fini del contagio al Covid-19. Dopo le recenti rivolte e proteste al carcere di Santa Maria Capua Vetere, che hanno visto protagonisti sia i detenuti che i loro familiari, si registra un’altra triste notizia collegata alla struttura penitenziaria. Infatti, è giunta la notizia di un altro caso positivo all’interno dell’istituto penitenziario.

Si tratta di un agente della polizia penitenziaria, originario dell’alto Casertano il nuovo contagiato registrato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Sale quindi a 6 il numero dei contagiati: prima dell’agente, risultato positivo al Covid19, erano risultati positivi tre detenuti e un medico esterno alla struttura. Da quel momento, l’Asl aveva iniziato una serie di tamponi a tappeto per limitare il contagio. Dagli ultimi tamponi effettuati, è risultato positivo l’agente, originario di Alife.