REGIONALE – Lo stop del presidente della Regione, Vincenzo De Luca alle corse e jogging lasciando ai cittadini campani soltanto la semplice passeggiata, ha scatenato la reazione dell’opposizione di centrodestra, che ha presentato un’apposita interrogazione denominata “Attività all’aperto”, indirizzata al presidente del Consiglio regionale.
Ecco il testo integrale presentato dai consiglieri regionale di centrodestra:

“I sottoscritti Consiglieri Regionali, rappresentanti dei Gruppi dell’Opposizione del Centro Destra, ai sensi dell’art. 124 del Regolamento interno consiliare, rivolgono formale interrogazione al legale rappresentante pro – tempore della Regione Campania, per la quale richiedono risposta scritta, sulla materia in oggetto

PREMESSO CHE:

-con Ordinanza regionale n. 39 del 2020 è stato disposto che dal 27.04.2020 e fino al 3.05.2020, fermo restando i divieti di svolgere attività ludica e/o ricreativa all’aperto, è consentito svolgere attività motoria all’aperto, individualmente, con l’uso obbligatorio dei dispositivi di sicurezza ed in prossimità della propria abitazione, nel rispetto delle seguenti fasce orarie: ore 6.30-8.30 ed ore 19.00-22.00;

– RILEVATO CHE:

– alla predetta data consentita del 27 si sono verificati assembramenti dovuti soprattutto agli errori scaturenti dalle predette limitazioni di fasce orarie;

– che le limitazioni previste dalle varie ordinanze regionali hanno di fatto determinato un aumento del possibile rischio di contagio, derivante da fasce orarie troppo ristrette;

– che tali limitazioni di orari sono in contrasto con i provvedimenti nazionali

Tutto ciò premesso e rilevato

SI CHIEDE

Al Presidente della Giunta l’immediata rettifica della suddetta ordinanza, affinchè siano eliminati i vincoli di orari e di luoghi e consentire tali attività in tutta la fascia oraria giornaliera, nel rispetto dei dispositivi di sicurezza e della tutela della salute dei cittadini campani, al fine di evitare dannosi assembramenti”.

I Consiglieri del Centro Destra