NAPOLI – Si aggirava nelle strade del quartiere Vasto, a Napoli, con una neonata in braccio nella speranza di affidarla ad estranei perché non in grado di accudirla per motivi di lavoro. L’allarmante segnalazione è arrivata agli agenti della Polizia municipale di Napoli dai cittadini preoccupati di quanto stava accadendo.

Gli agenti dell’Unità operativa Tutela emergenze sociali e minori hanno rintracciato l’uomo notando il forte stato di disperazione suo e della neonata, che piangeva ininterrottamente. Ai sanitari del 118, allertati dalla Polizia locale, l’uomo, nonostante fosse in forte stato emotivo, ha raccontato che la madre della bambina, tossicodipendente, si era allontanata senza alcuna spiegazione da giorni, lasciandolo solo a prendersi cura della piccola e pertanto voleva affidare la figlia a qualcuno.

Riscontrato che l’uomo non mostrava alcun ripensamento in merito all’abbandono della piccola di soli 2 mesi, gli agenti sono stati costretti ad avviare l’iter per la messa in tutela della neonata che è stata ricoverata e affidata alla Direzione sanitaria dell’ospedale Santobono in attesa delle decisioni della Procura per i Minorenni di Napoli.