REGIONALE – Coronavirus, Ciro muore a 33 anni: lascia la moglie e un figlio piccolo. «Un giorno voglio riabbracciarti…». Ciro Musella, 33enne napoletano, è morto a causa del coronavirus. Il giovane, sposato e papà di un bimbo, viveva a Barra, nella periferia est di Napoli.

La notizia si è diffusa nelle scorse ore e parenti e amici del giovane si sono stretti virtualmente alla famiglia. Tanti i messaggi di cordoglio sui social: «Questo brutto mostro ha portato via un ragazzo del nostro quartiere».

Tra i tanti post, anche le parole affettuose del cugino Ciro: «Siamo cresciuti insieme, abbiamo sofferto insieme, abbiamo riso insieme, ci siamo realizzati insieme ti entusiasmava dire di essere mio cugino ed io orgoglioso di essere il tuo, sei stato sempre umile sempre positivo tutto per tuo figlio e tua moglie un ragazzo esemplare ma il Signore ha voluto che nella nostra giovane età ci separassimo, fratello so che sei nelle braccia del Signore hai raggiunto la meta prima di me farò il possibile per stare vicino alla tua famiglia e raggiungere la santità perché un giorno voglio vederti riabbracciarti e stare mano nella mano con Gesù per l’eternità ti amo❤️RIP ??».