CASERTA – “Caro sindaco, sono tantissimi giorni che non vedo le maestre e i miei amici. E mi mancano per colpa di questo brutto virus. Ti volevo chiedere: perche’ non puoi fai sparire questo brutto virus?” Cosi’ un bimbo di sette anni, di nome Donato, si e’ rivolto al sindaco di CASERTA Carlo Marino con una lettera scritta su un foglio di quaderno. Marino ha prontamente risposto su facebook: “Caro Donato – scrive Marino – la tua lettera e’ un regalo bellissimo, che mi da’ felicita’ e forza. Purtroppo, con questo virus in giro per la nostra citta’, dovremo fare ancora sacrifici, fino a quando sara’ sconfitto in tutta l’Italia. Non posso farlo sparire, ma posso continuare a fare cio’ che fai tu, cio’ che fanno la tua mamma, la tua maestra Livia, le altre tue maestre, i tuoi compagni di classe e tutti i cittadini casertani responsabili. Possiamo e dobbiamo rispettare le regole e tutte le cautele che il Governo ci raccomanda di seguire. Tu – prosegue Marino – sei gia’ un ‘campione di responsabilita”, devi essere orgoglioso dei sacrifici che stai facendo: quando tutto questo sara’ finito, sara’ piu’ bello riabbracciare tutti quelli che ora non puoi incontrare. Ti mando un abbraccio forte e i miei sinceri auguri per una Pasqua di serenita’ con i tuoi cari”.