Città cardioprotetta, il Comune sceglie le aree per posizionare i defibrillatori

Città cardioprotetta, il Comune sceglie le aree per posizionare i defibrillatori

SANTA MARIA CAPUA VETERE (cs) . Al via il progetto  CITTÀ CARDIOPROTETTA”.

Alla fine dello scorso mese di settembre, presso la sala consiliare, si è svolta la prima fase del Progetto “Città cardioprotetta”, cioè quella relativa alla formazione di coloro i quali avevano presentato richiesta al Comune per il corretto utilizzo dei defibrillatori semiautomatici che saranno posizionati, nelle prossime settimane, in diverse zone del territorio comunale.

La città ha risposto in maniera positiva: poco meno di quaranta le disponibilità pervenute al Comune da parte sia dei commercianti che degli operatori interessati a prendere parte al corso abilitante.

In questo modo ha preso vita il progetto denominato “Città cardioprotetta”.

A tale fase di formazione, oltre agli operatori commerciali e delle attività delle aree interessate, hanno preso parte anche un numero significativo di vigili urbani in servizio sul territorio.

Complessivamente, in questa prima fase, sono stati circa quaranta gli operatori formati attraverso il corso promosso dall’Amministrazione comunale. Entro il mese di ottobre saranno installati i primi defibrillatori semiautomatici in città.

L’intera coalizione del sindaco Antonio Mirra aveva inserito tale progetto all’interno del proprio programma elettorale e la sua promozione è stata curata dal capogruppo della lista “OraSalvatore Mastroianni, che dopo l’oggettivo successo già riscontrato con l’iniziativa dello scorso Maggio intitolata il ‘Mese della prevenzione’, si è prodigato non poco per portare a segno un altro importante impegno assunto nei confronti della città. È da sottolineare che l’iniziativa “La Città cardioprotetta” prevede  due fasi parallele e convergenti: l’installazione di defribrillatori semiautomatici in appositi totem o protezioni debitamente allarmate in determinate aree della città e il contemporaneo svolgimento di un apposito corso abilitante teso ad impartire le nozioni essenziali per il corretto utilizzo di tali attrezzature.

La nostra città– ha dichiarato il consigliere comunale del gruppo “Ora”, Salvatore Mastroianniattraverso la realizzazione di tale progetto diventerà una delle poche realtà dell’intera regione Campania ad avere l’appellativo di città cardioprotetta. Lo avevamo promesso durante la campagna elettorale dello scorso anno e, a distanza di circa quattordici mesi, quest’amministrazione lo sta iniziando a realizzare“.

Successivamente, nell’anno solare 2018 sarà dato ulteriore seguito al progetto “Città cardioprotetta” attraverso la copertura dell’intero territorio comunale con l’installazione di defibrillatori semi-automatici in altre zone di Santa Maria Capua Vetere.

 

Related posts