Caserta. (Pasquino Corbelli). La Casertana ospita al “Pinto” il Rende, una compagine in buona forma alla ricerca di punti preziosi per restare nell’alta classifica. Gli ospiti, attualmente quarti in classifica con 23 punti all’attivo, sono reduci da 3 vittorie nelle ultime 4 giornate. Il Rende, in particolare, viene da 2 vittorie di fila, l’ultima ottenuta contro il Matera in casa (2-0). La Casertana, invece, dal canto suo, cerca punti buoni per la salvezza. I falchetti di mister D’Angelo sono in ripresa, vengono da 4 punti conquistati nelle ultime 2 giornate, e hanno perso una sola volta (a Lecce immeritatamente, ndr) nelle ultime 5 gare di campionato disputate. Entrambe le squadre segnano poco (solo 12 reti), si potrebbe essere quindi una partita tattica. Questi gli ingredienti della sfida Casertana – Rende prima del fischio d’inizio. Pronti via e la Casertana imbastisce la prima azione d’attacco con De Rose che palla al piede si porta al vertice dell’area di rigore degli e conclude poco alto sopra la traversa. I falchetti tengono palla non concedendo agli avversari di ragionare e costruire azioni pericolose verso la porta difesa da Cardelli. Al 21’ c’è un batti e ribatti in area di rigore del Rende l’ultimo a toccare di testa è il difensore Lorenzini ma la conclusione è deviata in angolo. I padroni di casa ancora pericolosi al 38’ con Marotta che controlla bene il pallone e serve in area l’accorrente De Marco che è in ritardo e riesce a toccare la sfera in maniera sbilenca con conclusione a lato.È il Rende, però, ad avere la palla gol più nitida della prima frazione di gioco. I cosentini battono una sorta di calcio d’angolo corto che risulta essere un ottimo assist per Franco il quale nell’area di porta colpisce in maniera violenta, la conclusione si stampa sulla traversa e torna in campo. Dopo un minuto di recupero l’arbitro ordina il riposo. Ripresa. Stessi schieramenti del primo tempo per D’Angelo e Tirocini con i giocatori delle due panchine che incominciano il riscaldamento. Il Rende, ad inizio di ripresa, sembra più motivato e sposta il suo baricentro in avanti creando qualche problema alla retroguardia Casertana che sembra leggermente in affanno. Al 60’ Rajcic commette fallo al limite dell’area, alla battuta si porta Laarib la cui conclusione nell’angolo è neutralizzata in tuffo da Cardelli. I falchetti si affacciano dalle parti di Forte al 71’ con Turchetta che riceve palla da Alfageme ma la sua conclusione è debole e quindi facile preda del portiere ospite. Partita che pian piano si spegne e non offre grosse occasioni da annotare e dopo quattro minuti recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Un pareggio che tutto sommato fa felice di più la squadra ospite che mantiene la posizione di classifica di tutto rispetto. La Casertana ancora una volta non riesce a sfruttare il turno casalingo e portare a casa tre punti importanti per la classifica anche in virtù dei risultati ottenuti dalle dirette concorrenti nella zona play out. Ricordiamo che i falchetti sono attesi ora dalla non facile trasferta di Castellammare di Stabia dove affronteranno la Juve Stabia reduce dal successo ottenuto in trasferta sul non facile campo di Monopoli. Staremo a vedere.

CASERTANA – RENDE 0-0

CASERTANA (3-5-2) – Cardelli; Rainone, Polak, Lorenzini; D’Anna, De Marco, Rajcic (63’ Turchetta), De Rose, Ferrara (79’ Donnarumma); Marotta (66’ Padovan), Alfageme. A disp.: Benassi, Forte, Santoro, Tripicchio, Colli. All. D’Angelo.

RENDE (3-5-2) – Forte; Sanzone, Porcaro, Pambianchi; Godano, Franco, Laaribi, Rossini (88’ Vivacqua), Blaze; Gigliotti (81’ Boscaglia), Actis Goretta (72’ Ricciardo). A disp.: De Brasi, Marchio, Calvanese, Viteritti, Germinio, Coppola, A. Modic, Piromallo, M. Mordic. All. Trocini

 

Arbitro:Andrea Capone di Palermo

Assistenti: Pierluigi Mazzei di Brindisi e Vitantonio Lillo di Brindisi

Ammoniti: De Rose (C), Franco (R), Gigliotti (R)

Angoli:5-0 per la Casertana

Spettatori:circa 2000 di cui 50 provenienti da Rende

Recupero: 1° tempo 1’ – 2° tempo 4’