Caserta (Pasquino Corbelli). I falchetti di mister Luca D’Angelo e cari al presidente Giuseppe D’Agostino stanno ultimando la preparazione in vista in vista del derby casalingo con la Paganese in programma sabato sera con inizio alle ore 20.30. La prestazione di Lecce, che comunque ha visto soccombere i rossoblù nel finale dopo aver raggiunto un meritato pareggio, è stata un’iniezione di fiducia per tutto l’ambiente. “La sconfitta, così com’è maturata, ci ha fatto male – ha commentato mister D’Angelo soprattutto per la qualità del gioco che i ragazzi hanno espresso al cospetto di una signora squadra come il Lecce. Tengo a chiarire – ha continuato – che la squadra di Liverani non ha rubato niente portando a casa l’intera posta in palio, ma noi un punto l’avremmo meritato.” Lecce – Casertana, seppur disputata due giorni fa, appartiene già al passato, parliamo invece del presente, che vede la Casertana occupare l’ultimo posto in classifica in compagnia di Andria e Akragas, e del futuro prossimo e dell’impegno casalingo con la Paganese. “Purtroppo – analizza D’Angelo – anche se i numeri sono questi, dico che la Casertana ha un organico che allo stato non merita di occupare l’ultimo posto in classifica. Siamo caduti in uno stato psicologico negativo dal quale stiamo uscendo fuori e le ultime prestazione confermano questo trend. La gara con la Paganese – continua – può rappresentare per la Casertana un trampolino di rilancio, nel senso che questa partita ha per noi un significato particolare dove dobbiamo concretizzare il buon stato di salute evidenziato dopo il ritiro a Gaeta e abbiamo i mezzi e le capacità per poterlo fare.” Contro la Paganese la Casertana può contare sul recupero di De Rose a centrocampo e di Alfageme in attacco, i due hanno saltato Lecce per squalifica. Quello che però preoccupa un po’ tutti è la mancanza di prolificità dell’attacco rossoblù. La Casertana, infatti, si fregia di un altro record negativo, quello dei gol segnati, solo otto, il peggior attacco del campionato insieme al Fondi. Il gran gol di Galli del momentaneo pareggio di Lecce ha spezzato un digiuno che durava da un mese esatto, dalla rete di Carriero messa a segno a Cosenza (0-3) lo scorso 6 ottobre. Speriamo in un risveglio di Alfageme nel derby con la Paganese. Sarà Daniel Amabile di Vicenza, coadiuvato dai signori Notarangelo di Cassino e Assante di Frosinone, ad arbitrare il delicato derby tra Casertana e Paganese, gara che è stata vietata ai tifosi azzurrostellati. Lo ha deciso la Prefettura di Caserta, che ha tenuto conto della rivalità tra le due tifoserie, sfociata in episodi poco piacevoli nella gara dello scorso anno.La società rossoblù, intanto, ha comunicato che da oggi sono in vendita i biglietti della gara Casertana-Paganese e che i botteghini dello stadio “Pinto” sono aperti dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 19.