Caserta (Oreste Cresci). Archiviata la cocente ed immeritata sconfitta di domenica sera in casa del Matera, prosegue la marcia di avvicinamento al match di sabato prossimo in programma allo stadio Pinto. Nell’incontro valevole per la prima giornata del girone di ritorno, i falchetti affronteranno il Catanzaro, prosciolto quest’oggi dalle accuse di illecito sportivo per un tentativo di combine nella gara Catanzaro-Avellino di LegaPro nel 2013, ma penalizzato di un punto oggi stesso. I rossoblu quest’oggi hanno lavorato sulla tattica e sul possesso palla dividendosi in due gruppi e giocando mini-partite a 2 e tre tocchi. Nella consueta partitella di fine allenamento mister D’Angelo ha schierato di nuovo Carriero dietro le due punte confermando il 3-4-1-2. La compagine casertana è attesa domani, per il tradizionale test infrasettimanale, a Capriati al Volturno contro il Sesto Campano. Nella tarda mattinata di oggi intanto, la Lega ha reso note le designazioni arbitrali per la prossima giornata di campionato: ad arbitrare la Casertana sarà il signor Manuel Volpi di Arezzo che ha già diretto i falchetti nella vittoriosa trasferta di Cosenza, coadiuvato dai signori Colizzi e Guglielmi di Albano Laziale.Intanto il Giudice Sportivo hasqualificato fino al 31 marzo 2018 il consulente sportivo Martone, inibendolo nello svolgere le cariche federali. “Siamo arrabbiati, passatemi il termine incazzati, sarebbe troppo da deboli essere depressi. Io non credo nella fortuna o nella sfortuna, è anche questo da deboli, vuol dire che se non dovessero bastare sei palle gol né creeremo dodici: bisogna insistere e persistere con il lavoro che sta facendo il mister ed aumentare di intensità volontà e cattiveria ed i risultati arriveranno”- ha dichiarato Ivan Rajcici al termine dell’allenamento- “ I rigori? Turchetta sei o sette volte è stato abbattuto ma l’arbitro non se ne è accorto, in altre occasioni i falli dei nostri difensori sono stati interpretati come falli da rigore che non c’erano, in buona fede gli arbitri prendono decisioni che ci danneggiano. Ci sono stati tanti episodi da rigore, in ogni partita ci presentiamo in area di rigore avversaria e creiamo presupposti per far gol, bisogna però limare i dettagli e sbagliare meno nell’ultimo passaggio, sarebbe troppo facile parlare di fortuna, sfortuna o arbitri”- continua- “15 punti sono pochi ma si vede che sono quelli che abbiamo meritato: dobbiamo migliorare tutti dal primo all’ultimo a partire da me, le prestazioni non sono negative ma i risultati ci stanno dando contro quindi bisogna migliorare tutti nelle prestazioni individuali e di squadra. Solo con la positività possiamo venirne a capo. Il Catanzaro? Gli avversari sono indifferenti, dobbiamo pensare a noi stessi e a migliorare le cose che non ci stanno girando bene e crescere sotto ogni punto di vista”.