Caserta (Pasquino Corbelli). Rifinitura oggi per la Casertana in vista dell’impegno con la Sambenedettese in programma domani sera al ‘Pinto’ con inizio alle ore 20.30 e valida quale gara unica dei sedicesimi di finale di Coppa Italia Lega Pro. Per i due allenatori, Luca D’Angelo sponda Caserta e l’ex rossoblù Eziolino Capuano sponda San Benedetto del Tronto, è questa l’occasione per far riposare qualche titolare e testare le seconde linee, ma con il comune obiettivo di non snobbare affatto l’impegno e cercare di passare il turno. Questa competizione, infatti, può regalare l’accesso diretto alla seconda fase dei playoff. La Casertana non sta disputando la sua migliore stagione anche se nelle ultime giornate ha dato segnali di ripresa, battendo 3-0 la Paganese al ‘Pinto’ e pareggiando sabato scorso turno in casa della Sicula Leonzio per 1-1. Mister D’Angelo, lo ricordiamo, deve fare i conti ancora con delle assenze, a quella di Gianluca Turchetta, out dalla vigilia della gara con la Paganese, si è aggiunta oggi quella di Iacopo Galli. Gli esami diagnostici a cui è stato sottoposto il forte difensore, costretto a lasciare il campo causa infortunio nel secondo tempo di Sicula Leonzio-Casertana, hanno evidenziato un “trauma contusivo – distorsivo del ginocchio sinistro”. Alla luce di ciò, lo staff medico della Casertana ha disposto che il calciatore dovrà osservare un periodo di tre settimane di cure fisioterapiche e lavoro specifico sotto la guida degli specialisti del club rossoblù. Al termine di tale periodo, le condizioni di Galli saranno oggetto di ulteriore valutazione. In compenso, però, il tecnico casertano può contare sul ritrovato Stefano Padovan, giovane attaccante scuola Juventus che contro la Sicula Leonzio ha firmato il suo primo gol in maglia rossoblù. Sarà sicuramente schierato sin dall’inizio Giuseppe Carriero poiché era diffidato e a Catania ha rimediato il quinto giallo che fa scattare la squalifica. Un turno di stop per il forte e giovane centrocampista che gioca in Coppa Italia ma che deve saltare la gara di campionato con il Rende, appuntamento previsto per sabato pomeriggio (ore 18.30) al ‘Pinto’, ultima gara che si gioca di sabato. Il rientro di Carriero è previsto per la gara successiva in occasione della trasferta di Castellammare di Stabia di domenica 3 dicembre. La Samb è approdata ai sedicesimi dopo il successo per 3-1 sul Gubbio. In campionato la squadra di Eziolino Capuano è in piena corsa playoff: quarta con 21 punti, a – 8 dal Padova capolista.  È reduce dal pareggio a reti bianche con il Bassano e precedentemente aveva espugnato il campo del Ravenna. In campionato ha un buon rendimento esterno, fatto di 4 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte.  Con il ritorno di Miracoli, Capuano deve trovare l’assetto offensivo giusto. Nell’ultima gara, il tridente completato da Valente e Di Massimo, non è riuscito a trovare la via del gol. E, a sentire le parole del presidente Fedeli, dovrebbe trovare uno spazio per Vallocchia e Bove, che sono i “due gioielli della Samb”. Ricordiamo, infine, che la partita Casertana e Sambenedettese, sarà una gara di sola andata a eliminazione diretta, ottiene la qualificazione agli ottavi di finale la squadra che segna il maggior numero di reti. Risultando pari il numero di reti segnate, le squadre devono disputare due tempi supplementari della durata di 15 minuti ciascuno. Perdurando la parità anche al termine dei due tempi supplementari, l’arbitro provvede a far battere i calci di rigore per determinare la squadra che passa il turno. L’arbitro dell’incontro sarà Giacomo Camplone di Pescara, il fischietto abruzzese ha diretto 7 partite nella stagione in corso, di cui una in Coppa Italia di Serie C (Fermana Teramo 2-0 del 6 agosto scorso). Nel girone C Camplone ha arbitrato Monopoli-Cosenza (3-1) e Fidelis Andria-Lecce (1-1).