Campo sportivo di Capodrise, il Comune tenta la via della privatizzazione

Campo sportivo di Capodrise, il Comune tenta la via della privatizzazione
image_pdfimage_print

Capodrise (P.G.). Si è riunita ieri alle 12 e 30 la IV Commissione Consiliare “Urbanistica – Lavori pubblici ed ambiente” del comune di Capodrise. All’ordine del giorno, la questione stadio e la presentazione in merito di un progetto preliminare. Ai lavori della commissione presieduta da Federico Abussi, ha partecipato la totalità dei consiglieri. Il destino dell’impianto sportivo è, infatti, da anni al centro di polemiche. Bocche cucite per il momento, ma si affaccia ancora una volta il dubbio che l’amministrazione lavori per la privatizzazione sostanziale dell’area. Già nel 2014 la maggioranza guidata anche allora dal sindaco Crescente fu costretta a ritirare ben due delibere con le quali si prevedeva un project financing per lo stadio. In particolare si prevedeva una concessione trentennale a favore di chi avesse realizzato dei lavori di adeguamento ed ampliamento. Per avversare la realizzazione della proposta si formò un Comitato cittadino che riuscì ad ottenere la revoca delle delibere contestate. Dopo 4 anni il consiglio comunale torna nuovamente a discutere della vicenda del Campo Sportivo. Ma l’opposizione ha già annunciato la contrarietà a qualsiasi ipotesi di gestione privatistica dell’impianto.


Related posts