Casal di PrincipeSociale

BENI CONFISCATI. Ristorante anticamorra ‘Nco’ chiude il 7 gennaio


CASAL DI PRINCIPE – “Confermiamo la chiusura del ristorante il 7 gennaio”. Nco, acronimo di Nuova Cooperazione Organizzata, ha convocato stamattina una conferenza stampa per confermare la chiusura del ristorante-pizzeria sociale che ha sede in un bene confiscato a Casal di Principe. Il 7 gennaio si terra’ una cena di chiusura del centro ma prima, alle 14, e’ in programma un incontro con il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Nco chiede alla Regione un provvedimento che permetta una erogazione piu’ veloce dei budget di salute. “Bisogna intervenire con una delibera che parifichi i budget di salute agli altri interventi socio-sanitari. L’invito a De Luca – spiega Simmaco Perillo, presidente del consorzio Nco – e’ quello di collaborare per rilanciare il sistema, per diventare un modello che conduca a una legge nazionale capace di ridare dignita’ alle persone”. L’attuale sistema, denuncia Nco, comporta ritardi nell’erogazione anche di due-quattro anni. Per questo, 80 piccole cooperative hanno gia’ chiuso. “La chiusura del ristorante Nco e’ l’inizio di un’agonia – aggiunge Perillo – che portera’ alla chiusura di altre realta’ e alla morte del sistema del welfare”. Nco fa sapere che attualmente il sistema legato ai budget di salute comprende 210 cooperative solo in Campania, con una presa in carico di circa 1300 persone.

DE LUCA INCONTRERA’ I RAPPRESENTANTI DI NCO
La Regione Campania “e’ in campo per garantire la piena operativita’ di queste importanti iniziative sociali e sanitarie e per evitare la chiusura del ristorante “anticamorra”, iniziativa che non a caso ha avuto il sostegno pieno dell’amministrazione regionale”. Cosi’, in una nota, l’ente di palazzo Santa Lucia conferma il tavolo convocato per martedi’ 7 gennaio sulla vicenda della Nco, Nuova Cooperazione Organizzata, che ha annunciato la chiusura del ristorante-pizzeria sociale in un bene confiscato a Casal di Principe nella stessa data. Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca incontrera’ personalmente i rappresentanti di Nco. “La vicenda si inserisce nelle difficolta’ finanziarie di alcuni dei Comuni che costituiscono gli Enti d’Ambito, cui vengono destinate le risorse. Gli uffici tecnici – fa sapere la Regione – sono gia’ impegnati a trovare una nuova e opportuna soluzione amministrativa”.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close