L'ospedale San Rocco a Sessa Aurunca

SESSA AURUNCA – “È deprimente vedere la sanità pubblica usata come un bancomat e per farsi gli affari propri come accaduto all’ospedale di Sessa Aurunca. Non è la prima volta. C’è il caso del primario che ha chiuso il reparto per festeggiare, è accaduto all’ospedale del Mare di Napoli. In questi casi serve il licenziamento in tronco e la richiesta di risarcimento danni. È un insulto agli italiani onesti”. Così il ministro della Salute Giulia Grillo, ospite di SkyTg24, sulla vicenda dell’ospedale nel Casertano sequestrato dai carabinieri del Nas per la mancanza delle autorizzazioni previste.