All’Infiorata 2018 anche il tema dell’omosessualità

All’Infiorata 2018 anche il tema dell’omosessualità

Mondragone (Maria Assunta Cavallo). Stamattina Sant’Angelo si è risvegliata sotto la coltre del profumo dei fiori. Lungo le strade dell’antico borgo, meravigliose composizioni artistiche hanno formato un tappeto di quadri dedicati alla ricorrenza liturgica del “Corpus Domini”. Il tema dell’infiorata di quest’anno, è ruotato attorno all’opera poetica “Il cantico delle creature” di San Francesco D’Assisi. Un tema in cui irrompe la figura di San Francesco che allarga le braccia verso un cielo scandito dal giorno irradiato dal sole, mentre i piedi sono appoggiati sulla terra dove divampa quel fuoco che San Francesco loda nella sua opera. E poi ancora “fratello sole” e “sorella luna” uniti in un unico abbraccio per esprimere il concetto di alternanza del giorno e della notte, oppure San Francesco con le braccia allargate tese a lodare l’immensità della natura e la sua grandezza. Possiamo poi ammirare la composizione artistica dove appare la figura di San Francesco inginocchiato verso il crocifisso, oppure le opere che esprimo la bellezza della natura fatta di fiori, di colline, montagne, fiumi,  con un arcobaleno che abbraccia il cielo che sovrasta il mondo. Di grande impatto emotivo, la rappresentazione di due volti maschili che si fondono in un unico bacio per richiamare il tema dell’amore universale ovvero l’amore tra persone dello stesso sesso. Un tema affrontato anche da Papa Francesco quando afferma che “I cristiani devono chiedere scusa per aver discriminato i gay, ma la cultura oggi è cambiata grazie a Dio”, ed anticipato tantissimi anni fa da San Francesco D’Assisi quando inneggiava all’amore universale sostenendo che “un solo raggio di sole è sufficiente per cambiare milioni di ombre”.

 

Related posts