Neve nel Casertano

Caserta. Caserta e Provincia si è svegliata con la neve. La situazione continuerà così fino ad oggi pomeriggio. Numerosi i Comuni che hanno deciso di chiudere le scuole dopo il bollettino di ieri sera della Protezione Civile della Regione Campania. “Irrompono anche sull’Italia i venti gelidi dalla Siberia che portano un’ondata di freddo notevole su molte Nazioni d’Europa. Il grosso del blocco gelido transiterà a nord delle Alpi dove sono attese giornate di ghiaccio (le temperature saranno sottozero anche nei valori massimi) per più giorni. L’aria gelida però interesserà anche la nostra Penisola ma in particolare il Centro Nord e solo in parte il Sud, portando rovesci di neve anche in pianura e un tracollo termico”. E’ quanto si legge in una nota dei meteorologi di 3bmeteo.com. Dopo le residue nevicate al Nord, l’aria gelida dilagherà sul resto d’Italia portando precipitazioni sparse che risulteranno nevose a quote molto basse e anche fin sul mare. Diverse le città interessate tra cui Bologna, Firenze, Viterbo, Perugia, Ancona, Rimini, poi anche Pescara, Teramo, Macerata, Frosinone ma anche Roma, dove la nevicata iniziata questa notte è ancora in corso. Oggi verrà raggiunto l’apice del freddo con neve fin sulle coste adriatiche, in collina al Sud o localmente anche in pianura sulla Campania e fiocchi sono attesi a Napoli, Caserta, Benevento ed Avellino, nonché Foggia, Termoli e sul Gargano. Registrate minime notturne fino a -5/-8°C in pianura al Centronord, anche inferiori sul Piemonte, massime non oltre i 2-3°C al Nord, 4-5°C al Centro. Gelo intenso in montagna, fino a -17/-18°C a 1500m su Alpi, Appennino centro-settentrionale. Il tutto accompagnato da forti venti di bora, tramontana e maestrale che acutizzeranno la sensazione di freddo. Il gelo rimarrà fino a mercoledì poi una perturbazione potrebbe determinare un generale aumento delle temperature ma anche la neve al Nord.

CLICCA per vedere i Video

Video Neve

Video Neve 2