CASERTA – Salgono a 238 i casi di positivita’ al Coronavirus nel Casertano, con un aumento di 17 casi rispetto alla giornata di ieri, in linea con i dati degli ultimi tre giorni, quando la curva dei contagi si e’ lievemente impennata. Lo certifica il report diffuso dall’Asl di CASERTA. Quattro i decessi negli ultimi due giorni (venti in totale), si tratta di un uomo di Vitulazio, due anziani di Aversa, di 76 e 80 anni e una donna 86enne di Maddaloni.

Tra gli ultimi casi emersi, sei riguardano persone residenti a Marcianise, comune che vede schizzare il numero totale di casi a 13. In una nota, il Commissario prefettizio che amministra il Comune, Michele Lastella, spiega che i contagiati sono “un uomo di piu’ di settanta anni, con evidente sintomatologia da Covid-19, gia’ ricoverato presso una struttura specializzata, e cinque persone appartenenti al contesto familiare di un cittadino risultato precedentemente positivo al coronavirus.

Questi ultimi non presentano sintomi e sono in buono stato di salute, per cui vengono trattati presso il loro domicilio saranno posti in quarantena obbligatoria e sotto osservazione tutti quelli che con loro hanno avuto contatti, praticando, ove opportuno, i tamponi per il Covid-19”. Buone notizie arrivano da Santa Maria Capua Vetere, comune piu’ colpito della provincia con 22 casi, tra cui quattro decessi: sei persone son infatti guarite dal Covid-19, dopo essere risultate negative anche al secondo tampone di riscontro.

Diventano cosi’ otto i cittadini guariti; per altri 14 residente, rende noto l’ufficio stampa del Comune di Santa Maria Capua Vetere, e’ poi risultato negativo il tampone effettuato perche’ presentavano sintomi. In tutta la provincia sono attualmente 329 le persone in quarantena per avere avuto contatti con soggetti contagiati e 1665 quelle in isolamento dopo essere rientrate dal Nord.