CASERTA – Tre persone sono decedute nella notte nel Casertano, a causa del virus Covid-19. I morti in provincia di CASERTA per il Coronavirus sono 26. Le prime vittime si sono avute a Casal di Principe ed Arienzo. A Casal di Principe il sindaco Renato Natale ha reso noto che si tratta di un 50enne. “Uno dei ricoverati positivo al Covid-19 e’ deceduto questa notte. Ai familiari le condoglianze mie personali e dell’amministrazione”, ha scritto Natale. Tampone post-mortem positivo anche per un cittadino di Arienzo, deceduto qualche giorno fa. Il terzo decesso riguarda una donna di 71 anni originaria di Mondragone, ricoverata dal 14 marzo all’ospedale di CASERTA. E’ la seconda vittima nel paese del litorale domizio dopo la morte di un 46enne.

Intanto l’Asl di CASERTA sta pensando di usare l’ospedale di Teano come punto di ricovero per i malati da Covid-19 che escono dalla terapia intensiva e che devono affrontare una convalescenza di oltre 10 gorni. Bocciata invece l’ipotesi di utilizzare il “Melorio”, a Santa Maria Capua Vetere. Al Covid Hospital di Maddaloni saranno attivati da lunedi’ altri 20 posti che porteranno la disponibilita’ a 60 posti, di cui 15 di terapia intensiva e 5 di sub-intensiva. Attualmente, non tutti i posti sono occupati. E saranno risolti – assicura il direttore generale dell’Asl di CASERTA Ferdinando Russo – anche i problemi di carenza dei medici, con la copertura di tutti i turni. “Abbiamo trovato una soluzione con i sindacati” dice Russo.