Gli incendiano il portone di casa

Recale. Incendiato il portone d’ingresso dell’abitazione del 67enne che ieri è finito ai domiciliari per violenza sessuale nei confronti di una bambina di 8 anni. Notte di paura a Recale, è stato dato alle fiamme il portone d’ingresso dell’abitazione del 67enne arrestato ieri per violenza sessuale nei confronti della bimba di 8 anni. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Macerata Campania . L’incendio è stato immediatamente domato e i danni non sono gravissimi. Domenico F. è finito agli arresti domiciliari su ordine del gip, con l’accusa di violenza sessuale aggravata commessa ai danni di persona di età inferiore a 10 anni. A notificargli il provvedimento sono stati i carabinieri della stazione di Macerata Campania. É stata la madre della piccola, dopo aver saputo da quest’ultima quanto accaduto, a mettere in moto le indagini, che sono state molto celeri. Gli abusi sono, infatti, avvenuti il giorno di Ferragosto, la piccola ha subito riferito alla madre che il giorno dopo ha denunciato il fatto ai militari.