12ENNE MORTO NELLA VALLE. Automobilista indagato a piede libero. Il messaggio commovente degli amici: “Rip campione”

12ENNE MORTO NELLA VALLE. Automobilista indagato a piede libero. Il messaggio commovente degli amici: “Rip campione”


SANTA MARIA A VICO/ARIENZO/SAN FELICE A CANCELLO. Il 21enne M.N. residente di San Felice a Cancello, ma nato a Maddaloni, è indagato a piede libero per omicidio stradale. Gli esami tossicologici sono tutti negativi ed è per questo che il magistrato di turno ha deciso di lasciarlo in libertà. Intanto, l’intera Valle di Suessola stamattina si è svegliata triste. La morte del 12enne Paolo Zimbardi, figlio di Roberto, fabbro molto conosciuto del territorio e residente nella frazione di Capodiconca di Arienzo, ha lasciato tutti esterrefatti.

Paolo Zimbardi, 12enne deceduto

Lo schianto è avvenuto a pochi metri dall’Appia, in una stradina laterale a circa 500 metri dalla sua abitazione; nella stradina purtroppo non ci sono telecamere di videosorveglianza. I carabinieri della stazione di Santa Maria a Vico coordinati dalla compagnia di Maddaloni agli ordini del capitano Scollato hanno acquisito solo alcuni filmati di telecamere dislocate sull’Appia.

Il ragazzino aveva accompagnato a casa un suo amichetto dopo una partitella a calcetto. Molti i messaggi di cordoglio, che in queste ore, stanno arrivando alla famiglia. Persino i due sindaci di Santa Maria a Vico e Arienzo, rispettivamente Andrea Pirozzi e Davide Guida, ha espresso il loro cordoglio. Anche l’Asd Valle di Suessola ha postato su fb un messaggio per ricordare il piccolo calciatore in erba: “Profondamente addolorati e increduli per la tragedia che ha colpito il piccolo Paolo, il presidente, i dirigenti, lo staff tecnico e i tesserati tutti dell’ASD Valle di Suessola si stringono intorno al dolore che ha colpito la famiglia Zimbardi. Rip campione”.

L’esame autoptico quasi sicuramente si svolgerà martedì mattina presso il reparto di Medicina Legale dell’ospedale Civile di Caserta dove si trova la salma. I funerali potrebbero tenersi già nel pomeriggio di martedì o al massimo mercoledì.


Related posts