Ospedale Psichiatrico Giudiziario di AVERSA. “ Sunny Days “ 40 storie in un libro dello psichiatra Adolfo Ferrara. ECCO LA PRESENTAZIONE

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Sono quaranta brevi, ma significative ed emblematiche storie, in forma narrativa, sulla vita vissuta tra le mura  dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Aversa quelle raccolte in un libro-racconto dallo psichiatra Adolfo Ferrara, gia’ direttore di quell’Istituto e docente alla Scuola di Criminologia del Formed in convenzione con i corsi di perfezionamento con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Universita’ della Campania “Luigi Vanvitelli” di Santa Maria Capua Vetere. Sono quaranta storie che, alla fine, costituiscono un unico racconto che si sviluppa come un percorso unico – quasi come un contenitore – che ha in sé altre quaranta racconti brevi, ma estremamente significativi. La presentazione dell’opera, in provincia di Caserta, e’ prevista per 9 marzo prossimo presso la Libreria Feltrinelli di Caserta ed e’ stata affidata all’avvocato penalista sammaritano Raffaele Gaetano Crisileo che  fara’ una sua relazione sul volume pubblicato. Ha firmato la prefazione  Enzo Moscato ( autore, attore e regista teatrale ) che ha parlato di “referto sismografico”. Concetto, questo, preso a prestito dal mondo della natura e portato in quella della umana follia.  Le storie narrate partono da un comune denominatore : la complessità della mente umana e la sua energia confrontate con il dolore, la malattia e la sanità. “Era una giornata di sole quando venni alla luce. Forse per questo ho sempre avuto paura del buio”. Così si apre la raccolta. Ed allora in queste storie i pazienti descritti  si muovono nella nebbia. L’autore nello scrivere si lascia guidare dalla coscienza e si lascia trascinare dalle mani  dei nostri sensi. Essi ci ingannano spesso, cio’ nonostante  sono il linguaggio segreto che possediamo dentro di noi come ultima e prima risorsa dalla quale partire per comprendere il mondo.

Condividi Post
Nessun commento

Lascia un commento