Allarme nube tossica a Marcianise, Velardi chiede l’arresto dei responsabili

Marcianise. In fiamme un’azienda per lo stoccaggio e il riciclaggio dei rifiuti, nell’area idustriale tra Teverola e Gricignano, allarme diossina a Marcianise. “Ennesimo disastro ambientale – scrive il sindaco Antonello Velardi su fb – e gli effetti si sentono tuttora anche lontano, anche nella mia Marcianise. Un incendio di vaste proporzioni è divampato in un’azienda per lo stoccaggio e il riciclaggio di rifiuti, nell’area industriale tra Teverola e Gricignano. L’incendio è divampato nella notte e non è stato ancora del tutto spento. Ringrazio i vigili del fuoco per il lavoro immane che hanno svolto nella notte e in mattinata: sono i nostri angeli. E ringrazio – si fa per dire – tutti quelli che hanno consentito la rapina del nostro territorio, con l’insediamento di attività produttive insicure, insalubri, pericolose, dannose. Abbiamo svenduto tutto e questo è il risultato. Si muore di tumore non a caso, ma anche per effetto dell’attività di questi rapinatori. Una vergogna. Spero adesso che gli inquirenti accertino la dolosità dell’incendio e arrestino i responsabili. Ma ho molti dubbi”.

Nessun commento

Lascia un commento