LA FOTO. CHIAMATE IL TELEFONO AZZURRO. La pelliccetta scambiata diventa una ‘maschera’ di Carnevale: povero Pulcinella!

Capodrise. Psicologi, filosofi e pedagoghi potrebbero attavolarsi per almeno 7-8 ore e discutere su come mai qualcuno riesca a somatizzare episodi di cronaca, a metà tra trash e squallor, nel modo che mostra la foto: trasformando una persona in carne ed ossa, nella fattispecie la signora capodrisana Rosanna Magliulo, in una maschera di Carnevale. A noi viene da dire solo povero Pulcinella, antenato delle nuove ‘maschere’ nostrane.

Condividi Post
Nessun commento

Lascia un commento