Mobilità e turismo, la giunta Marino approva una delibera per l’ampliamento del numero di autorizzazioni per l’espletamento del servizio di noleggio

Caserta. Cinquanta nuove autorizzazioni per l’espletamento del servizio di Noleggio con conducente (Ncc): è questo quanto contenuto in una delibera, proposta dall’assessore alla Programmazione dello Sviluppo Produttivo della città, Emiliano Casale, approvata nella seduta odierna della Giunta Comunale. L’avviso riguarda l’assegnazione di 50 autorizzazioni per l’esercizio del servizio di noleggio autovettura con conducente, fino ad un massimo di otto posti più autista. Con questo avviso pubblico, riservato a chi è iscritto nel ruolo dei conducenti di cui all’art. 6 della legge 21/92, il Comune intende soddisfare la domanda di mobilità presente in città, a seguito di un oggettivo aumento dei flussi turistici verso Caserta. Molti visitatori, infatti, incontrano reali difficoltà quando sono chiamati a spostarsi dalla Reggia verso altri luoghi di grande interesse, in primis il Belvedere di San Leucio o il Borgo medioevale di Casertavecchia. Dopo l’apertura della stazione ferroviaria dell’Alta Velocità di Afragola, poi, si è verificato un evidente spostamento del flusso di viaggiatori verso le strutture recettive della città di Caserta, spesso preferite anche a quelle di Napoli. Ciò ha fatto nascere l’esigenza di un potenziamento del sistema di mobilità, prevedendo quindi anche un aumento dell’offerta del servizio di Ncc. L’aumento di tale attività darà un notevole contributo al miglioramento complessivo della mobilità cittadina, inserendosi anche nel sistema scolastico. Per tali ragioni, la Giunta, così come prevede l’attuale normativa, ha deciso di accrescere la disponibilità di soggetti operanti in questo settore, mediante la pubblicazione di un avviso. Nell’ambito della graduatoria, tra i titoli di preferenza vengono considerati sia il possesso di un veicolo appositamente attrezzato per il trasporto di persone anche disabili che la conoscenza, da parte del conducente titolare del servizio, almeno di una lingua straniera di livello B. La presenza di quest’ultimo requisito appare legata al fatto che ad usufruire del servizio di Ncc saranno in buona parte turisti stranieri. “Questo provvedimento – ha spiegato l’assessore Casale – rappresenta una risposta importante che l’Amministrazione riesce a dare sia in termini di mobilità legata al turismo che di occupazione. Con la pubblicazione di questo avviso pubblico, infatti, diamo la possibilità a tante persone di poter offrire un servizio fondamentale per lo sviluppo della città, realizzando un’attività che potrebbe rappresentare un investimento significativo per chi intenda farlo. Il nostro obiettivo è chiaro: potenziando tutto ciò che è legato all’incoming, al turismo e ai servizi riusciremo automaticamente a produrre delle politiche di sviluppo e benessere per l’intero tessuto economico e sociale della città”.

 

 

Nessun commento

Lascia un commento