Il Codacons chiama i cittadini ‘truffati’ dal Comune alla mobilitazione: Tari calcolata male e con l’aggravio dell’Iva

San Nicola la Strada. Una vera e propria chiamata alle armi quella dell’avvocato Maurizio Gallicola, responsabile del Codacons in Provincia di Caserta. Stavolta l’appello è per i residenti di San Nicola la Strada che, secondo l’associazione dei consumatori, da anni raccoglie la Tari in maniera irregolare. Strada aperta, dunque, alle verifiche del Codacons che è disponibile a sostenere le azioni di rivendicazione dei sannicolesi.

IL COMUNICATO DEL CODACONS

Il Comune di San Nicola La Strada ( Ce) da anni si distingue per le illegali ed illegittime fatturazioni della raccolta dei rifiuti.

Per anni infatti è stato tra i pochi comuni italiani ad applicare l’ IVA sulla tassa dei rifiuti.

Del Codacons Caserta fu la prima causa vinta in tal senso.

Adesso abbiamo verificato dai numerosi cittadini venuti presso la nostra sede che la Tari per gli anni 2014,15,16 è stata calcolata illegittimamente .

Un aumento calcolato intorno al 40-50% su chi possiede garage – cantinole – posto auto.

Ai cittadini di San Nicola La Strada diciamo che è giunto il momento di ribellarsi alle gabelle che il Comune VI INFLIGGE DA ANNI.

IL CODACONS CASERTA è pronto a sostenervi e a farvi recuperare gli importi !!!

Condividi Post
Nessun commento

Lascia un commento