Venne fermato con 1000 euro addosso, frutto dell’estorsione ad un meccanico: condannato Tommaso D’Angelo

San Prisco. E’ stato condannato dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Tommaso D’Angelo. I Carabinieri della Stazione di San Prisco hanno prelevato il 45enne nella sua abitazione in paese per trasferirlo al carcere di Santa Maria Capua Vetere. D’Angelo, inisieme al 27enne Skenderi Klev e al 43enne Badiceanij Agostin Florin, entrambi albanesi, aveva cominciato ad estorcere denaro al titolare di un’officina di Macerata Campania. Proprio lui aveva fatto scattare le indagini quando, preoccupato per la propria incolumità, si era recato alla stazione dei Carabinieri di Macerata Campania. L’indagine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere accertò la fondatezza della denuncia. I Carabinieri li arrestarono, nel giugno 2014, proprio mentre uscivano dall’officina con mille euro contanti frutto dell’estorsione. Ora D’Angelo dovrà restare in carcere per i prossimi 2 anni 1 mese e 15 giorni.

 

Condividi Post
Nessun commento

Lascia un commento