Mignano Monte Lungo, una caserma intitolata all’eroe Tiziano Della Ratta

Mignano Monte Lungo (Giuseppe Russo). Domani, giovedì 9 novembre alle ore 10, a Mignano Monte Lungo sarà inaugurata la nuova Caserma dei Carabinieri. Un evento che normalmente assume un significato di attenzione verso il territorio locale, quella dello Stato che protegge una determinata comunità. In questa occasione, però, questa inaugurazione assumerà un valore più alto, e più toccante, perché la struttura sarà ufficialmente intitolata all’Appuntato Tiziano Della Ratta, il carabiniere eroe che il 27 aprile del 2013, a Maddaloni, operò coraggiosamente per sventare una rapina offrendo la sua vita allo Stato e ai cittadini. Un uomo, un nostro fratello, che, senza alcun timore, nel momento del massimo pericolo compì il suo dovere fino in fondo. Per il suo gesto eroico, con autorizzazione del Ministro della Difesa, dopo esser già stato insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare “alla memoria”, Mignano Monte Lungo continuerà a far rivivere il suo nome, e quello di tutti gli eroi dell’Arma, ricordandolo grazie al nome della nuova caserma. D’obbligo, in questo caso, segnalare le chiare e toccanti parole che accompagnano la sua medaglia al valore: “Con ferma determinazione, esemplare iniziativa e insigne coraggio, presente in abiti civili per indagini di polizia giudiziaria all’interno di una gioielleria, non esitava, unitamente a un commilitone, ad affrontare dei malviventi armati di pistola, entrambi per preparare una rapina. Esponendosi coscientemente al fuoco dei malfattori, anche a protezione dei due clienti presenti, replicava efficacemente con l’arma in dotazione prima di essere mortalmente ferito e di accasciarsi esanime al suolo. Il pronto intervento di altri militari consentiva l’immediato arresto dei due rapinatori rimasti feriti, mentre altri otto correi venivano catturati nel corso delle successive e tempestive investigazioni. Fulgido esempio di elette virtù militari e altissimo senso del dovere, spinti fino all’estremo sacrificio”.

Nessun commento

Lascia un commento