Maddaloni, sport e giovani: soldi dal Governo per binomio vincente

Maddaloni (Maria Carmela Inverno) – Le associazioni e società sportive dilettantistiche sono chiamate dal Governo a proporre interventi che favoriscano l’inclusione sociale attraverso lo sport. Entro il 31 ottobre è possibile richiedere fino a 100mila euro, questo è, infatti, il tetto di finanziamento erogabile per quegli enti, anche costituendi in Ats, che siano in grado, con una dettagliata analisi di contesto, di individuare un preciso target di giovani che vivono una condizione di disagio sociale o economico e coinvolgerlo in progetti sportivi mirati ad accrescere valori positivi che si contrappongano con forza ad ogni forma di discriminazione. I progetti, inoltre, possono promuovere e sostenere l’imprenditorialità giovanile legata sempre al mondo dello sport per dare possibilità di reddito a quei giovani che abbiano un’idea di marketing da sviluppare. Il fine sotteso al bando è quello di trasporre i valori propri dello sport, quali disciplina, gioco di squadra, rispetto dell’avversario, rispetto delle regole, nella vita sociale dei ragazzi per un miglioramento generale del loro equilibrio psico-fisico e, di conseguenza, di quello dei nuclei familiari di provenienza.

Nessun commento

Lascia un commento